Top

Blog

Limitazioni, divieti e condizioni di esercizio

Nell’ampio processo di miglioramento della salvaguardia della sicurezza della collettività e, in particolare, delle attività svolte nell’ambito dei cosiddetti mercati rionali, in presenza di disposizioni normative diffuse che, pur nella loro validità tecnica, non sempre risultano riconducibili con immediatezza allo specifico ambito, è emersa l’esigenza di provvedere alla formulazione di un documento mirato alla definizione di raccomandazioni tecniche di prevenzione incendi specifiche per la installazione e la gestione di mercati su aree pubbliche, con presenza di strutture fisse o rimovibili ed autoveicoli commerciali utilizzanti GPL o altre fonti energetiche.

Ai fini della prevenzione degli incendi ed allo scopo di raggiungere i primari obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni, detti allestimenti temporanei e le aree attrezzate devono essere realizzati e gestiti in modo da:

  • minimizzare le cause di incendio;
  • limitare la generazione e la propagazione di incendi all’interno di ciascun autonegozio, banco e posteggio;
  • limitare la propagazione di un incendio alle strutture contigue;
  • assicurare alle persone presenti la possibilità di lasciare i luoghi indenni o che le stesse siano soccorse in altro modo;
  • garantire alle squadre di soccorso la possibilità di operare in condizioni di sicurezza.

LIMITAZIONI, DIVIETI E CONDIZIONI DI ESERCIZIO

  1. 1. Divieti e obblighi relativi alle bombole di GPL
  2. a) E’ vietata la detenzione, nell’ambito del singolo banco o autonegozio, di quantitativi di GPL in utilizzo e deposito superiori a 75 Kg;
    b) E’ vietato utilizzare bombole ricaricate o comunque riempite al di fuori degli stabilimenti autorizzati a termini del Decreto Legislativo 22 febbraio 2006, n. 128;
    c) Bombole non collegate agli impianti, anche se vuote, non devono essere tenute in deposito presso l’utenza;
    d) Al di fuori degli orari di funzionamento degli apparecchi di utilizzazione e nei periodi di inattività, i rubinetti o i dispositivi di intercettazione collegati alle valvole automatiche delle bombole devono essere tenuti in posizione di chiusura;

 

  1. 2. Ispezioni periodiche delle manichette e dei tubi flessibili per il GPL
  2. Le manichette e i tubi flessibili devono essere controllati periodicamente secondo le istruzioni fomite dai fabbricanti, verificando comunque che non appaiano screpolature, tagli od altri segni di deterioramento, né danni ai raccordi di estremità.
    Le manichette e i tubi flessibili devono essere sostituiti in caso si riscontrino anomalie o danneggiamenti e, in ogni caso, entro la data di scadenza.

 

  1. 3. Manutenzione
  2. a) Manutenzione programmata
    Gli apparecchi utilizzatori alimentati a GPL devono essere assoggettati a manutenzione periodica programmata in conformità alle istruzioni del fabbricante.
    b) Manutenzione dei condotti di estrazione
    I condotti d’estrazione dei prodotti della combustione (fumi) e dei vapori di cottura (grassi) devono essere controllati visivamente prima di ogni utilizzo e puliti con periodicità regolare, almeno ogni sei mesi.
    c) Registro delle manutenzioni
    Ogni veicolo deve essere dotato di un registro di manutenzione nel quale devono essere annotate tutte le operazioni di manutenzione e controllo dei dispositivi e sistemi di sicurezza dell’installazione.
    Tale registro deve essere messo a disposizione a richiesta degli addetti alla sicurezza del sito ove il veicolo viene utilizzato e/o delle autorità competenti.

 

  1. 4. Oli e grassi animali e vegetali
  2. Gli oli e i grassi di colaggio, residui della cottura, devono essere accuratamente convogliati, raccolti ed allontanati da possibili fonti di innesco.
    I materiali di consumo usati per la pulizia degli apparecchi ed impregnati di tali sostanze combustibili devono essere accantonati e custoditi lontani da possibili fonti di innesco.

 

 

[email protected]

Share
No Comments
Add Comment
Name*
Email*
Website