Top

Blog

Dpcm 3 novembre 2020: restrizioni per eventi ed attività aperte al pubblico

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 3 novembre 2020 (con entrata in vigore 6 novembre 2020) contenente le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il testo del Dpcm 24 ottobre viene così sostituito. Vediamo, in termini di eventi ed attività aperte al pubblico quali sono le misure imposte.

 

Normativa con valenza nazionale

  • chiusura di mostre e musei;
  • chiusura nelle giornate sia festive che prefestive, per le medie e grandi strutture di vendita (centri commerciali), tranne farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole;
  • chiusura per bar e ristoranti dalle 18, con previsione della possibilità di restare aperti per il pranzo della domenica;
  • chiusura dei corner giochi e scommesse presso bar e tabaccherie;
  • consentiti soltanto gli eventi e le competizioni (riconosciuti di interesse nazionale con provvedimento del CONI e del CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva o da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico.

 

Normativa con valenza per le tre fasce regionali

Al Ministro della Salute viene affidato il compito di stabilire ulteriori misure di contenimento del contagio nelle aree dove la diffusione del virus risulta più elevato e le strutture sanitarie più congestionate, e ciò in base ai 21 parametri contenuti nel documento scientifico condiviso con la Conferenza delle Regioni e titolato “Prevenzione e risposta Covid-19, evoluzione della strategia per il periodo autunno inverno”.

 

Zona gialla

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Emilia-Romagna
  • Friuli-Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Marche
  • Molise
  • Provincia di Trento e Provincia di Bolzano
  • Sardegna
  • Toscana
  • Umbria
  • Veneto

E’ la fascia a livello di rischio moderato, nella quale si applicano le limitazioni a valenza nazionale sopra indicate.

 

Zona arancione

  • Puglia 
  • Sicilia

E’ la fascia che comprende le Regioni a criticità medio-alta.

  • Sospese le attività dei servizi di ristorazione, ad esclusione delle mense e del catering e della ristorazione con consegna a domicilio.

 

Zona rossa

  • Lombardia
  •  Piemonte
  •  Calabria
  •  Valle d’Aosta

E’ la zona a più elevata criticità.

  • Chiusura per i negozi al dettaglio, ad eccezione di generi alimentari, farmacie, edicole;
  • Chiusura per i mercati di generi non alimentari;
  • Chiusura attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ad eccezione della ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle ore 22,00, quella con asporto, ma con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • Sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto;
  • Sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva;
  • Restano aperte le attività inerenti servizi alla persona (tra cui parrucchieri, barbieri, estetisti).

 

[email protected]

347 235 1588

Share
No Comments
Add Comment
Name*
Email*
Website