Top

Blog

Comportamenti nei casi di anomalie ed emergenze

Nell’ampio processo di miglioramento della salvaguardia della sicurezza della collettività e, in particolare, delle attività svolte nell’ambito dei cosiddetti mercati rionali, in presenza di disposizioni normative diffuse che, pur nella loro validità tecnica, non sempre risultano riconducibili con immediatezza allo specifico ambito, è emersa l’esigenza di provvedere alla formulazione di un documento mirato alla definizione di raccomandazioni tecniche di prevenzione incendi specifiche per la installazione e la gestione di mercati su aree pubbliche, con presenza di strutture fisse o rimovibili ed autoveicoli commerciali utilizzanti GPL o altre fonti energetiche.

Ai fini della prevenzione degli incendi ed allo scopo di raggiungere i primari obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni, detti allestimenti temporanei e le aree attrezzate devono essere realizzati e gestiti in modo da:

  • minimizzare le cause di incendio;
  • limitare la generazione e la propagazione di incendi all’interno di ciascun autonegozio, banco e posteggio;
  • limitare la propagazione di un incendio alle strutture contigue;
  • assicurare alle persone presenti la possibilità di lasciare i luoghi indenni o che le stesse siano soccorse in altro modo;
  • garantire alle squadre di soccorso la possibilità di operare in condizioni di sicurezza.

COMPORTAMENTI NEI CASI DI ANOMALIE ED EMERGENZE

  1. 1. Dispersione di gas
    Se si riscontra una dispersione di gas dall’impianto a valle della valvola della bombola, si deve chiudere la valvola sulla bombola e far controllare l’impianto da personale qualificato.
    Se si riscontra una dispersione di gas dalla bombola o dalla sua valvola e non si sia in grado di eliminarla con i propri mezzi, ci si deve comportare, a seconda dei casi, nei modi seguenti:
    a) in caso di dispersione non rilevante, evitare che si producano accumuli di gas all’interno di vani e provvedere all’immediata sostituzione della bombola;
    b) in caso di dispersione rilevante, trasportare la bombola con precauzione in luogo aperto lontano da persone ed edifici. Favorire la diluizione del gas in aria, avendo cura che nessuno si avvicini alla bombola. Non inclinare né rovesciare la bombola. Avvertire il fornitore affinché provveda al suo ritiro immediato.
    In presenza di dispersione da una bombola, deve essere evitata ogni fonte di accensione.
    Se non è possibile contenere la dispersione, devono essere allontanate le persone nelle vicinanze e avvertite le autorità competenti. Chiudere sempre la valvola del gas dopo ogni utilizzo e nei periodi di inattività degli apparecchi utilizzatori.

 

  1. 2. Incendio
    Se il gas che fuoriesce dalla bombola prende fuoco, si deve rapidamente tentare di bloccare il rilascio di gas chiudendo, se possibile, la valvola della bombola. Prima di intervenire si consiglia di proteggersi la mano ed il braccio con un panno bagnato.
    Se non è possibile bloccare il rilascio di gas che alimenta l’incendio, si deve agire per evitare il surriscaldamento della bombola, ove possibile irrorando la bombola con getto d’acqua fino ad esaurimento del gas in essa contenuto.
    La bombola non deve, comunque, essere inclinata o rovesciata.
    Se l’incendio che coinvolge la bombola è alimentato da sostanze o materiali diversi dal gas della bombola, si deve comunque agire per evitare il surriscaldamento della bombola per irraggiamento, per convezione o per contatto, per esempio:
    a) allontanando la bombola dal luogo d’incendio;
    b) interponendo uno schermo fra la bombola e l’incendio;
    c) irrorando la bombola con getto d’acqua.

 

 

[email protected]

Share
No Comments
Add Comment
Name*
Email*
Website